#tuttinsiemePiemonte Contro I Bullismi

Correlati

Bullie Bulle NO GRAZIE

NOI

MediaMente Bullo

Dicembre 2019
L M M G V S D
1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31
Mercoledì, 06 Febbraio 2019 23:07

#storeidivitaonline

locandina storiadivita ok43526

Il Safer Internet Day (SID) è un evento annuale, organizzato a livello internazionale con il supporto della Commissione Europea nel mese di febbraio, al fine di promuovere un uso più sicuro e responsabile del web e delle nuove tecnologie, in particolare tra i bambini e i giovani di tutto il mondo.

"Together for a better internet"(Insieme per un internet migliore) è lo slogan scelto per l’edizione del 2019, ed è finalizzato a far riflettere i ragazzi non solo sull’uso consapevole della Rete, ma sul ruolo attivo e responsabile di ciascuno nella realizzazione di internet come luogo positivo e sicuro.                                                                                                                      

Il 5 febbraio 2019, in occasione del Safer Internet Day 2019 il giornalista Luca Pagliari presenta #storeidivitaonline ai ragazzi delle scuole secondarie presso l’Istituto Avogadro di Torino. Promotore dell’evento è l’Ufficio Scolastico Provinciale di Torino che opera sul tema del disagio giovanile e dell’inclusione sociale e scolastica. Protagonisti della performance saranno i ragazzi adolescenti e le loro esperienze di vita in rete e fuori dalla rete. La rete può diventare talvolta qualcosa che costringe e immobilizza i ragazzi in un periodo della vita di estrema fragilità emotiva.

Diversi ragazzi in questi anni hanno individuato proprio nel giornalista e autore del format Luca Pagliari la voce attraverso cui raccontare il proprio disagio sociale e liberarsi dalla morsa della rete.

L’obiettivo è quello di guidare i ragazzi e l’intera comunità educante all’uso consapevole e responsabile degli strumenti digitali, analizzando insieme a loro la complessità delle nuove forme di comunicazione ed imparando a conoscerne i lati oscuri e più pericolosi. L’idea di fondo da cui il progetto prende forma è che la condivisione del problema possa aiutare a porre in essere misure efficaci di contrasto all’uso dannoso e distorto dei social media, evitando l’insorgere di fenomeni di violenza e prevaricazione.

IL DIRIGENTE

Stefano Suraniti